Forex e Movimenti del Prezzo di Azione

Nel momento in cui si va a studiare i grafici Forex e a capire che andamento essi potrebbero avere in futuro, allora dobbiamo senza dubbio prendere in considerazione anche la variabile tempo. Per poter lavorare con il tempo è possibile usare due diversi modelli.

Il primo modello è quello che va a calcolare il tempo impiegato dalle figure Forex per completarsi. Sostanzialmente, se su un grafico vediamo, ad esempio, delle figure a triangolo, solitamente esse sono complete entro certi limiti del movimento completo, nello specifico tra i due terzi e i tre quarti dello stesso.

Il secondo modello che riguarda il tempo è quello della lunghezza di un trend laterale. Maggiore è la durata del trend laterale e maggiore è la possibilità che, dal momento in cui il trend laterale riuscirà a rompere un livello di supporto o di resistenza, il trend che ne seguirà sarà forte e ben definito. Tenere d’occhio, dunque, la lunghezza del trend laterale può darci una grande mano per capire il successivo trend ed aprire delle posizioni in guadagno.

In conclusione possiamo dire che anche se ci sono diversi metodi per tentare di intuire delle informazioni sull’azione del prezzo, come ad esempio le candele o le onde di Elliot, è molto importante studiare fin nel più piccolo dettaglio l’azione dei prezzi, che è una componente a nostro avviso base dell’analisi tecnica, considerando che è il prezzo è alla base di tutti gli indicatori tecnici.

I metodi studiati fino a questo momento, ad esempio impulsivo contro correttivo e pip guadagnati contro pip perduti sono degli strumenti molto potenti per tentare di intuire l’andamento di un trend. Attraverso l’uso di questi metodi si può dunque realmente intuire il futuro movimento del trend e, di conseguenza, aprire della posizioni che possano farci guadagnare denaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *