Grafici a Candele – Cosa Sono

Il grafico a candele prende in considerazione l’escursione giornaliera dei prezzi
ed i prezzi di apertura e di chiusura, esattamente come il grafico a  barre completo.

La differenza sta nel fatto che, i prezzi di apertura e chiusura, qui non vengono
semplicemente indicati da due trattini orizzontali, ma vengono uniti fra loro in maniera
da formare un rettangolo.

Le candele, in inglese, candlestick, sono infatti formate da un rettangolo centrale
che indica l’intervallo intercorrente fra il prezzo d’apertura e quello di chiusura
del periodo considerato, ad esempio, una seduta di Borsa.

Tale rettangolo si chiama corpo della candela, in inglese, real body, ed è rappresentato
in forma vuota o piena a seconda che il prezzo di chiusura
risulti superiore od inferiore a quello di apertura.

Vi sono, inoltre, le linee disegnate sopra e sotto il il corpo della candela,
linee che in inglese si chiamano shadows,
che indicano rispettivamente i massimi e i minimi del periodo considerato,
nel caso questi vengano a trovarsi al di fuori dell’intervallo compreso
fra il prezzo di apertura e quello di chiusura, rappresentato dal corpo della candela.

La linea superiore si chiama upper shadow, quella inferiore lower shadow.

Il grafico a candele viene utilizzato anche per un particolare tipo di analisi tecnica teorizzata nel nel secolo XVIII,
in Giappone, molto seguita dai moderni analisti tecnici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *