Come Aprire un Chiosco Ambulante

Un’attività imprenditoriale che comporta un basso investimento ma un buon profitto sono i chioschi ambulanti; sono delle strutture mobili che si occupano di vendere succhi, gelati o altri prodotti alimentari. I chioschi ambulanti devono essere in possesso di una licenza specifica; infatti, esiste la licenza itinerante che consente, utilizzando un chiosco, di spostarsi per il territorio senza però nessuna concessione di posteggio. Il commerciante ha anche la possibilità di sostare ma, la pausa non può avere una durata superiore alle due ore consecutive.

Aprire un chiosco itinerante è una soluzione di successo, in quanto consente di avere una spesa iniziale bassa e di poter scegliere i luoghi ove sostare; questo significa che è possibile scegliere le zone maggiormente frequentate. Se il chiosco vende gelati o prodotti da caffetteria, al mattino è consigliabile puntare verso zone dove si trovano scuole ed uffici; invece, al pomeriggio si può optare per aree verdi oppure nei pressi delle palestre. Il fatto di avere una licenza itinerante offre la possibilità di spostarsi e di cercare le strade migliori.

Per ottenere dei guadagni, è molto importante scegliere con attenzione il prodotto da vendere; oltre ai gelati, uno dei prodotti di maggior successo sono le cioccolate calde, per il periodo freddo, i frappè e i succhi, durante la stagione calda. Le attrezzature per il chiosco ambulante possono essere acquistate oppure affittate; in alternativa è possibile acquistare dei prodotti già usati. In alcuni casi, è possibile usufruire di finanziamenti regionali o europei che vanno a vantaggio dei giovani imprenditori. Il capitale base si aggira attorno ai diecimila euro che sono necessari per acquistare un piccolo mezzo, magari da riattare; bisogna poi considerare il costo delle materie prime.

Per poter aprire un chiosco ambulante, è necessario che si scelga una precisa forma giuridica, cioè quella delle ditte individuali e delle società di persone; non è possibile effettuare commercio ambulante se si è scelta una società come le SpA e le Srl.

Le licenze sono di tipo A e di tipo B; quelle di tipo A permettono sia di intraprendere l’attività di ambulante che di godere di una postazione fissa. Con la licenza di tipo A si può partecipare anche ai mercati, senza occupare i posti di proprietà dei venditori stabili. Invece , la licenza di tipo B dà la possibilità di svolgere l’attività di ambulante su tutto il territorio nazionale; l’unica eccezione è che non possono essere occupati i posti dei commercianti stabili.

Per poter aprire un chiosco itinerante di prodotti alimentari è necessario avere conseguito il titolo con un corso per il commercio dei prodotti alimentari, in alternativa si può ottenere la licenza se si è in possesso di un diploma ottenuto presso un istituto alberghiero o presso un corso regionale.

Se invece, si intende aprire un chiosco itinerante di prodotti non alimentari, non è obbligatorio essere in possesso di nessuna qualifica. I requisiti base per poter aprire un chiosco itinerante sono quelli di non avere condanne penali e di non essere stati dichiarati falliti.

Dopo che il Comune ha rilasciato la licenza e quindi l’autorizzazione alla vendita, è necessario richiedere l’apertura della partita IVA; inoltre, è obbligatorio iscriversi alla camera di commercio di competenza, al registro delle imprese e aprire una posizione presso l’Inail e l’Inps. In questo modo si provvede al pagamento dei contributi e all’assistenza , se si hanno dei dipendenti bisogna provvedere a perfezionare la loro posizione sia all’Inps che all’Inail . Un ulteriore passo da compiere, è quello di inviare al Comune al comunicazione di inizio attività.

Per vendere alimenti, bisogna ottenere una certificazione sanitaria della Asl di appartenenza che viene rilasciata dopo le opportune verifiche al mezzo adibito al trasporto e alla vendita degli alimenti.

Per aprire un chiosco ambulante, bisogna tenere la contabilità; è possibile scegliere fra regime dei minimi, regime contabile semplificato o ordinario.

Il successo di questa attività imprenditoriale, dipende dal tipo di prodotto che intendiamo vendere ma anche dalla zona che frequentiamo; è importante mostrarsi sempre cordiali, disponibili e garantire un servizio dove si rispettino le norme igieniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *