Come Diventare Grafico Pubblicitario

Il grafico pubblicitario freelance è un professionista molto richiesto nel mondo del lavoro attuale e le aziende che ricercano questo professionista sono sempre di più; questo professionista si occupa di ricercare e arricchire i testi, le immagini e progetta la grafica degli spazi web. Realizza marche, loghi, packaging, insegne, volantini, depliant e segue i progetti editoriali
I suoi compiti sono svariati, e vanno dalla progettazione grafica alla realizzazione di progetti pubblicitari e siti web.
Questo professionista deve saper trattare le immagini e saper capire quale potrà essere l’effetto grafico dell’immagine su un volantino o una brochure.

Il grafico pubblicitario freelance deve avere buone capacità di comunicazione, deve saper rispondere alle richieste del cliente, deve avere conoscenze tecniche, avere conoscenze grafiche e visive. Deve avere conoscenze delle arti grafiche e del disegno per saper abbozzare uno schizzo. Un’altra competenza richiesta è la conoscenza dei materiali e delle loro caratteristiche specifiche. Anche la progettazione di uno spazio web rientra fra le sue mansioni in quanto è un lavoro relativo alla creazione dell’immagine aziendale;
Tra le sue competenze ci sono l’ottima padronanza di internet, di tecniche di disegno, dei software di grafica e la capacità di sviluppare un brand personalizzato che risponda alle richieste del cliente .
Per diventare un grafico freelance è necessario avere una base di clienti già conosciuti e una buona esperienza maturata negli anni. Per svolgere la professione di grafico pubblicitario freelance è necessaria l’apertura della partita IVA. Caso diverso è quello di un’attività svolta occasionalmente, che può essere regolarizzata con l’emissione di una ricevuta per prestazione occasionale.

Per affermarsi in questo lavoro bisogna riuscire a creare dei lavori non troppo dispendiosi per il committente ma che contemporaneamente siano funzionali ed appetibili.

Risulta essere importante aver frequentato una scuola professionale ad indirizzo grafico pubblicitario oppure un liceo artistico. Successivamente il percorso dovrebbe proseguire con la formazione universitaria presso facoltà di design oppure presso una delle diverse scuole di grafica.
Un buon grafico pubblicitario deve avere qualche competenza di storia dell’arte e di design. Il percorso formativo può essere perfezionato seguendo corsi e master mirati al settore particolare di interesse.
Per mettere subito in pratica le nozioni acquisite durante gli anni della formazione questo professionista dovrebbe svolgere tirocini o lavorare in agenzie pubblicitarie o di marketing .

Qualsiasi titolo si consegua un buon grafico pubblicitario freelance deve continuare ad aggiornarsi ed imparare ad utilizzare i nuovi software specifici. Il mantenersi aggiornati riguarda sia il campo della grafica che quello estetico e deve poter interagire con altri professionisti del suo settore.
Risulta essere indispensabile inoltre che il grafico pubblicitario freelance, abbia passione, intraprendenza, curiosità e voglia di scoprire nuove realtà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *