Come Lavorare a Parigi

Se non ci si lascia scoraggiare dalle difficoltà linguistiche, Parigi può essere un’ottima destinazione per chi cerca lavoro all’estero.

L’approccio francese al mondo del lavoro non è molto dissimile a quello italiano. Rendendosi ovviamente meno probabile per lo straniero il passaparola di amici e parenti, le vie primarie da seguire sono senza dubbio la consultazione di giornali dedicati agli annunci di ricerca di personale, l’iscrizione ai siti web di incontro tra domanda e offerta e i colloqui presso agenzie di recruitment, pubbliche o private. Utili indicazioni potranno esservi fornite anche dall’ufficio del turismo francese, all’indirizzo Des Champs Elysees  numero 127. L’Agenzia Nazionale per l’impiego funziona in sostanza sulla riga dei nostri uffici di collocamento, basterà recarsi presso la sede ed iscriversi, presentando il proprio curriculum.

Per chi non conosce bene la lingua e non ha una particolare qualifica professionale, la ricerca iniziale dovrà mirare a lavori stagionali per fare esperienza sul posto, anche se spesso non sono molto retribuiti: molti ragazzi lavorano d’estate presso i fast food. A Eurodisneyland Paris cercano continuamente personale da impiegare nei bar, nel servizio di pulizia, alle casse etc. In questo caso si potrà attivare la ricerca anche dall’Italia, rivolgendosi all’Eures (European Employment  Services), l’ente che si occupa nel nostro Paese delle selezioni per il Parco Divertimenti francese.

Molte le offerte lavorative proposte da Manpower e Adecco. Tra le riviste di settore potete optare per il Journal de l’Hotelliere, in uscita ogni settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *