Come Mostrarsi Sicuri al Colloquio di Lavoro

Se appartieni alla categoria di persone che si presentano ad un colloquio di assunzione con estrema agitazione, cerca almeno di tenere presente alcuni trucchi per sentirti a tuo agio. Non ti impediranno certo di avere le mani sudate, ma ti aiuteranno almeno a non balbettare e a rispondere a tono alle domande.

Affronta il colloquio d’assunzione con disinvoltura e franchezza. Sapendo bene quello che vuoi e quello che puoi offrire. Senza bluffare ma anche senza sminuirti. E fai attenzione ai trabocchetti. Ricordati che l’abbigliamento e l’aspetto generale sono un biglietto di presentazione importantissimo, che condizionerà l’idea del direttore del personale o chi per lui si farà di te.

Quanto detto non significa che se non hai un fisico da top model sei destinata a rimanere disoccupata, la fatidica espressione “bella presenza” è un concetto più ampio, che sottintende un modo di vestire accurato, capelli puliti e in ordine, un profumo discreto, gesti misurati e un tono di voce “giusto”.

Vestiti tenendo conto di tre principi, l’abito deve risultare uno strumento di promozione di se stessi (e cioè non devi vestirti in modo provocatorio, disordinato e i colori devono armonizzarsi bene); è meglio vestirsi assecondando, per quanto possibile, il gusto di chi vi esamina, va bene un abbigliamento classico e preferibilmente indossa abiti consoni al lavoro a cui aspiri.

Rispondi alle domande con calma e franchezza, cerca di dimostrarti entusiasta o almeno motivata, a quel posto di lavoro. Ma cerca di non dare l’impressione che pur di avere un lavoro accetteresti qualsiasi cosa. Non sentirti obbligata a rispondere a tutto. Risulta essere giusto che chi ti esamina ti chieda se hai famiglia, ma non è autorizzato a chiedere nulla di più della tua sfera privata.

Può invece chiederti quasi tutto del tuo passato professionale, dove hai lavorato, che esperienza hai fatto e, se ti è capitato, come mai sei stato licenziato o ti sei licenziato. Oppure se stai cercando di cambiare lavoro, come mai vuoi lasciare il posto dove ti trovi. Per un elenco completo è possibile vedere questa guida sulle domande comuni su questo sito. In questo caso fai molta attenzione, mai parlare male dell’attuale datore di lavoro o dell’ambiente di lavoro. Dì piuttosto che hai voglia di fare un’esperienza nuova, di crescere professionalmente, eccetera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *